Notizie  

La morte non и il fine.

La morte non è il fine. Almeno in Russia, dove si puo concepire un bambino e diventare genitore perfino dopo la morte. Il 22 Settembre 2010 un giovane sanpeiterburgiano Artem Klimov è diventato padre. La storia sarebbe stata comune se non c’era un fatto speciale: al momento del concepimento Artem era stato morto per due mesi.

L’anno scorso uno studente di medicina aveva avuto leukemia. Prima d’iniziare la chemioterapia la sua madre Natalya Yurievna l’ha convinto di lasciare uno specimen dello sperma per congelarlo. Il trattamento non ha avuto successo ed alcuni mesi dopo Artem è morto nel’ ospedale presso la sua mamma.

Quando il monitore ha indicato che il suo quore aveva terminato di battere, ho ricordato del material genetico congelato – racconta la madre di Artem – ho 41 anni ed io possa partorire da me stessa ma quell che ho volute avere era il nipote, generato dal mio figlio.

In una delle cliniche di riproduzione di San-Pietroburgo Natalya Yurievna ha scelto una ovodonatrice e due madri surrogate per aumentare il percentual del successo. C’era poco di sperma dunque solamente un tentativo era possibile. Due settimane dopo Natalya Klimova ha saputo che una delle madri surrogate portava il suo nipote. Il bambino è stato nato anticipatamente per via di stratificazione della placenta, ma il suo stato di salute era buono (peso 2,800 e taglia 47 cm). La nonna felice ha chamato il bimbo Egor.

Egor è il secondo bambino surrogato in Russia concepito post mortem. Il primo tale bambino è stato nato nel 2005 a Yekaterinburg per la familia Zacharov. Il 5 Novembre 2010 Georgy, il nipote di Ekaterina Germanovna ha avuto 5 anni.

Notizie  

Serve una mamma surrogata? Siete interessati alla fecondazione in vitro e alle pratihe di PMA nei centri di riproduzione a Mosca? Come stipulare legalmente un contratto di maternita surrogata? Nel nostro sito troverete tutto questo e molto altro ancora!
Maternita surrogata